Moda
27 Novembre 2019

Da materiali di scarto a veri oggetti di design, Volverup scatena la creatività con l’upcycling

La sottile linea che divide ma allo stesso tempo lega materiali di scarto con accessori di design e alla moda passa da un unico e lungo filo conduttore: l‘upcycling. Un procedimento che fonda le basi sul riciclaggio creativo mirato in modo specifico alla valorizzazione di un materiale o di un prodotto di scarto che torna a rivivere attraverso la creatività, ma con un nuovo aspetto e molte volte di qualità superiore a quello precedente.

Il riciclo creativo o upcyling non richiede solo la capacità di immaginare nuovi prodotti, ma anche l’estrema abilità di farlo e, se a queste si uniscono la caratteristica dell‘unicità e della praticità del prodotto si crea un brand unico ed originale come quello di Volverup.

L’ azienda trentina, definita “radical green” proprio per la sua innovativa politica del riutilizzo, ha scommesso sulle numerose potenzialità del reinserimento dei materiali da smaltire utilizzandoli come materia di lavoro: dalla carta da parati, ai teloni dei camion e le tappezzerie fino agli scarti di cuoio e pelle, reintroducendoli e utilizzandoli come materia prima finemente lavorata e trasformata a mano per comporre dei piccoli pezzi unici d’artigianato.

Le linee di Volverup riguardano maggiormente gli accessori: dagli zaini e valigie di varie forme e dimensione ai portafogli, fino ai borselli da uomo e da donna. Grazie alla particolarità e alla versatilità delle forme e della numerosa quantità di abbinamenti di colori, gli accessori possono essere indossati sia da uomini che da donne di ogni età.

Con la sperimentazione e l’innovazione Volverup cura ogni minimo dettaglio di tutti i singoli accessori in modo assolutamente artigianale, coinvolgendo nel lavoro anche alcune cooperative sociali trentine, cercando di creare delle linee di accessori sempre uniche e versatili. Incredibile infatti, come dal reinserimento nel mercato dei materiali di scarto, abbinati alla creatività dei loro produttori possano tornare in vita dei piccoli capolavori dal design e dallo stile unico, minimizzando contemporaneamente l‘impatto ambientale.

Immagini da: www.volverup.com

Archivi
calendar
Ultimi articoli
Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
20 Febbraio 2020
leggi tutto
Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d'ufficio
19 Febbraio 2020
leggi tutto
“Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
16 Febbraio 2020
leggi tutto
Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d'impresa
14 Febbraio 2020
leggi tutto
Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
13 Febbraio 2020
leggi tutto
Bhutan: l'incredibile fascino del Paese più felice del mondo
13 Febbraio 2020
leggi tutto
Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
11 Febbraio 2020
leggi tutto
Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
10 Febbraio 2020
leggi tutto
Parco giochi per anziani: l'incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
09 Febbraio 2020
leggi tutto
Il dipinto ritrovato: torna a casa il “ritratto di signora” di Klimt
08 Febbraio 2020
leggi tutto
Regno Unito: dal 2035 vietata la vendita di auto diesel e benzina
07 Febbraio 2020
leggi tutto
I cani al lavoro con il padrone, Unicredit ed il successo del pet-friendly
06 Febbraio 2020
leggi tutto
Dall'Italia pronto un test europeo per la diagnosi del Coronavirus
05 Febbraio 2020
leggi tutto
Due mari che si abbracciano, ma che mai si uniscono, le sorprese della natura
04 Febbraio 2020
leggi tutto
Lego Braille Bricks: la prima serie di mattoncini Lego per bambini non vedenti
03 Febbraio 2020
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Cookie Informativa

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Accetta Scopri di piu
close
Condividi il nostro articolo sui social