Società
06 Febbraio 2020

I cani al lavoro con il padrone, Unicredit ed il successo del pet-friendly

Le relazioni tra essere umani e cani danno vita a storie davvero affascinanti. Infatti, fin dall’antichità quest’animale domestico ha da sempre affiancato l’essere umano nella maggior parte delle attività: dall’allevamento alla caccia fino ad adattarsi completamente alle sue abitudini e diventare un‘inseparabile alleato di vita.

Questo affascinante fenomeno non solo è stato oggetto di studio di molti ricercatori ma è anche stato d’ispirazione al celebre grattacielo Unicredit di Piazza Gae Aulenti a Milano che ha voluto dare una sorta di continuità alla natura aprendo le porte ai cani dei dipendenti e diventando “pet friendly”.

Infatti, la banca è la prima ad avviare una sperimentazione in ufficio attrezzando un intero piano per gli amici a quattro zampe e permettere ai dipendenti di lavorare a turni accompagnati dal proprio cane.

www.milanoevents.it

Il quarto piano del grattacielo è stato quindi accuratamente adibito con 14 postazioni cane – padrone e, per essere completamente pet-friendly, Unicredit ha fornito ciotole, guinzagli, croccantini e cucce, per permettere ai dipendenti di lavorare comodamente affiancati dai loro inseparabili amici.

Il progetto deriva dagli esiti di molte ricerche condotte sul tema: Stare con i propri animali porterebbe infatti ad una riduzione dello stress favorendo la socializzazione e portando un benessere generale sia per i cani che possono passare molto più tempo con i loro padroni ma anche per i dipendenti stessi.

Le postazioni cane – padrone sono esclusivamente su prenotazione e danno la possibilità di passare l’intera giornata lavorativa di 8 ore in ufficio accompagnati dal fedele amico a quattro zampe sotto la scrivania.

www.corrieremilano.it

Nonostante siano ammessi cani di ogni taglia e dimensione, per accedere con il proprio è necessario che abbia un’età superiore agli 8 mesi per evitare un comportamento troppo indisciplinato. Inoltre, i padroni devono preoccuparsi di tenerli sempre al guinzaglio, lontani dalla mensa ed utilizzare solo gli ascensori a loro dedicati per evitare incontri con chi ne è allergico.

L’idea delle postazioni dedicate come le speciali aree break in cui passare le pause per poter coccolare i cani ha riscontrato un enorme successo tra i dipendenti, che di tanto in tanto hanno anche il permesso di portarli fuori per i bisogni.

Un progetto sotto ogni punto di vista colmo di lati positivi, tantochè i dipendenti di Unicredit sperano già nell’aumento del numero delle postazioni e magari di allargare il progetto in altre filiali

Società
Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”

Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico...

03 Aprile 2020
Società
Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus

In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino...

02 Aprile 2020
Società
Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta "adottandoli"

L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi...

30 Marzo 2020
Società
Le Comunità cinesi del nord Italia raccolgono e donano materiale sanitario agli ospedali

In un momento di grande difficoltà in cui l’ intero Stato italiano è stato interamente bloccato dall’emergenza Coronavirus diventando “zona rossa”, molte comunità cinesi del nord Italia si stanno muovendo...

12 Marzo 2020
Società
Coronavirus e scuole chiuse: le mamme trentine fondano “La Banca del Tempo delle Mamme”, un progetto per aiutarsi

La Comunicazione arrivata dal Governo della chiusura della scuole di tutta Italia a causa dell'emergenza Coronavirus, ha mandato letteralmente in tilt la maggior parte delle famiglie italiane, che ad oggi...

06 Marzo 2020
Archivi
calendar
Ultimi articoli
Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
03 Aprile 2020
leggi tutto
Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
03 Aprile 2020
leggi tutto
Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
02 Aprile 2020
leggi tutto
Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
02 Aprile 2020
leggi tutto
Torino: l'evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
01 Aprile 2020
leggi tutto
Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
01 Aprile 2020
leggi tutto
Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
31 Marzo 2020
leggi tutto
Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta "adottandoli"
30 Marzo 2020
leggi tutto
Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
30 Marzo 2020
leggi tutto
Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
25 Marzo 2020
leggi tutto
Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
25 Marzo 2020
leggi tutto
Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
24 Marzo 2020
leggi tutto
Coronavirus: 3 fasi per sanificare correttamente casa
23 Marzo 2020
leggi tutto
Cascata "rosso sangue" in Antartide, uno spettacolo della natura
23 Marzo 2020
leggi tutto
Cenare sotto il mare: “Under” il primo ristorante sott’acqua d’Europa
20 Marzo 2020
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Cookie Informativa

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Accetta Scopri di piu
close
Condividi il nostro articolo sui social