Lifestyle
28 Novembre 2019

Il Kintsugi è sinonimo di Resilienza

L’arte del Kintsugi è un arte di origine giapponese che consiste nell’uso di oro o argento liquidi per aggiustare degli oggetti in ceramica. Solitamente questo vasellame diventa prezioso da un punto di vista economico per la presenza dell’oro. Si impreziosisce anche sotto l’aspetto artistico perché ogni contenitore in ceramica, quando si rompe, crea delle fratture di forma sempre differente, quindi la preziosa saldatura dei cocci diventerà un pezzo unico.

Quanti messaggi belli, ci dà il il kintsugi!

Il kintsugi suggerisce paralleli suggestivi. Non si deve buttare ciò che si rompe. La rottura di un oggetto non ne rappresenta più la fine. Le sue fratture diventano trame preziose. Si deve tentare di recuperare, e nel farlo ci si guadagna.
È l’essenza della resilienza. Nella vita di ognuno di noi, forse, si deve cercare il modo di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici, di crescere attraverso le proprie esperienze dolorose, di valorizzarle, esibirle e convincersi che sono proprio queste che rendono ogni persona unica, preziosa.

Che cos’è la Resilienza? Quest’ultima è una capacità acquisibile che ci permette di far fronte positivamente alle difficoltà, anche a quelle più pesanti e dure da superare. Ci rende capaci di ricreare la nostra vita rimanendo attenti a ciò che questa ci offre e ci dà la forza di persistere con consapevolezza verso il raggiungimento dei nostri obiettivi.

Tutto questo percorso interiore può essere paragonato appunto al Kintsugi cioè questa particolare forma d’arte che ci permette di riattaccare i cocci di una ciotola con dell’oro liquido per renderla ancora più preziosa. La metafora del Kintsugi quindi può essere utilizzata anche per rimettere in sesto la nostra anima.

Infatti quando noi rimettiamo in ordine i nostri pensieri ed i nostri sentimenti con consapevolezza e forza di volontà, dimostriamo di essere persone resilienti, similmente all’evento della ciotola che cade e si rompe che poi viene rimessa insieme con l’oro.

Così facendo siamo e dimostriamo di essere delle persone capaci di affrontare questi avvenimenti negativi e di uscirne grazie alla capacità di essere appunto resilienti.

Anche se a volte non riusciamo ad affrontare i nostri errori, possiamo provare comunque ad accettarli e ad accogliere il nostro fallimento senza rimorsi e rimpianti.

Per approfondire l’argomento, ci sono un paio di libri che trattano il tema del Kintsugi come metodo di resistenza per vivere meglio: “Kintsugi, l’arte segreta di riparare la vita” di Céline Santini e “Kintsukuroi. L’arte giapponese di curare le ferite dell’anima” di Tomas Navarro e V. Gallo.

Immagine di copertina e immagini nel testo da: https://www.lifegate.com/people/lifestyle/kintsugi

Moda
Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali

Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è...

10 Giugno 2021
Abitare
Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi

Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza...

31 Maggio 2021
Società
E' consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male

Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata...

30 Aprile 2021
Abitare
Abilità e passione per l’illuminazione, dal 1963 piccole opere d’arte artigianali con Zanella Arredamenti 

In perfetto accordo con l’abilità e la passione per l’illuminazione,  il 1963 segna l’inizio della futura attività di Zanella arredamenti con l’apertura del primo negozio di lampade in via Esterle...

10 Marzo 2021
Abitare
AVA&MAY: home decor e candele dai profumi esotici

A chi non piacciono le candele? A chi non piace entrare in casa e sentire subito il profumo fresco di pulito e di casa? Quanto si parla di candele, profumi...

02 Marzo 2021
Archivi
calendar
Ultimi articoli
Orange Wine: l’affascinante vino arancione torna di tendenza
23 Giugno 2021
leggi tutto
Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
17 Giugno 2021
leggi tutto
Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
10 Giugno 2021
leggi tutto
Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
31 Maggio 2021
leggi tutto
Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
24 Maggio 2021
leggi tutto
Tempo di vacanze: conoscete già l'Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
19 Maggio 2021
leggi tutto
Hotel Sonnenhof: un'oasi di wellness in una location strategica
14 Maggio 2021
leggi tutto
Al Hotel Winkler al Plan de Corones il concetto di vacanza trova un altro livello
11 Maggio 2021
leggi tutto
Purmontes: uno chalet di lusso in Alto Adige
09 Maggio 2021
leggi tutto
Hotel Lanerhof, in Val Pusteria per rilassarsi con ogni comfort
07 Maggio 2021
leggi tutto
Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
04 Maggio 2021
leggi tutto
E' consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
30 Aprile 2021
leggi tutto
Le foreste rinascono dai fondi del caffè
28 Aprile 2021
leggi tutto
Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
23 Aprile 2021
leggi tutto
Chalet Pinocchio, dove sentirsi sempre a casa
20 Aprile 2021
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Cookie Informativa

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Accetta Scopri di piu
close
Condividi il nostro articolo sui social