Tecnologia
27 Novembre 2019

Il traffico pedonale può illuminare interi palazzi per ore grazie alle piastrelle “smart”

Il movimento e in particolare camminare porta ad un dispendio di energie ma anche ad un accumulo di circa 5 watt al passo. Questa è l’idea base su cui negli ultimi anni alcune società nazionali ed internazionali hanno lavorato per sviluppare tecnologie altamente innovative capaci di produrre elettricità pulita semplicemente camminando su un pavimento.

Si tratta di un sistema innovativo che eroga elettricità data dalla semplice pressione esercitata dai piedi su di un particolare pavimento dotato di piastrelle intelligenti dette anche “smart” che, consentendo alla superficie di abbassarsi di pochi millimetri per poi ritornare al proprio posto, generano energia. Le piastrelle smart possono essere inserite ovunque ci sia traffico pedonale dato che il materiale per l’accumulatore della tensione è in plastica ed è integrabile facilmente con quelli più utilizzati come legno e piastrelle.

Considerando che una strada affollata può ricevere più di 50.000 passi al giorno una tecnologia di questo tipo potrebbe avere infinite possibilità tecnologiche: Negli ultimi anni alcune società italiane sensibili alle infinite potenzialità tecnologiche derivanti dall’energia cinetica, hanno sviluppato la tecnica capace di creare energia elettrica totalmente riciclabile e completamente accumulabile attraverso l’uso di batterie dedicate.

www.inhabitat.com

Secondo alcuni studi di settore, in una zona pedonale abbastanza trafficata si può arrivare a produrre circa 2,1 kw all’ora. In particolare i primi test dimostrano che 5 ore in una strada affollata permettono di illuminare una fermata dell’autobus per più di 12 ore.

In città molto sviluppate come Londra, le piastrelle smart sono già in funzione in particolare tra Oxford street e Barrell street dove le camminate dei pedoni sono sempre in funzione, riuscendo ad illuminare per ore intere palazzine. A sorprendere sono però le Suistainable Energy floor delle intere piattaforme adibite a carica batterie umano. Si tratta di una piattaforma composta da tanti moduli connessi tra di loro attraverso un sistema di congiungimento magnetico.

Questo tipo moduli, sono completamente riciclabili e integrabili con le normali pavimentazioni rendendoli una tecnologia applicabile in qualsiasi luogo con alto afflusso pedonale: dai centri commerciali, stadi, stazioni e aeroporti fino agli spazi all’aperto come i giardini pubblici. Un’ottima soluzione rivolta sopratutto ad enti pubblici o grandi enti privati per un prezzo che può arrivare fino ad 80.000 euro minimizzando però costi e impatto ambientale.

 

Immagine di copertina da: fanpage.it

Tecnologia
HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working

Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart...

03 Febbraio 2021
Tecnologia
Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che "fa il pieno" in cinque minuti

I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da...

20 Gennaio 2021
Tecnologia
Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali

L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione...

05 Gennaio 2021
Tecnologia
Apple avanza ancora: la prossima generazione di iPhone potrebbe avere lenti a periscopio integrate fino a 10 x

Apple:l’azienda dalla mela morsicata, l’ inconfondibile icona della sinergia tra design, tecnologia, innovazione e semplicità, racconta da anni il suo successo, con la grande attenzione alla realizzazione di prodotti sempre...

02 Dicembre 2020
Tecnologia
Hyperloop, viaggiare a 1.000 Km/h: il primo test per il treno supersonico

Un progetto nato con un solo obiettivo: battere tutti per sviluppare il treno più veloce al mondo. Si tratta di un progetto molto ambizioso nato nel 2013 da uno scritto di...

17 Novembre 2020
Archivi
calendar
Ultimi articoli
VIDEO - Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
28 Febbraio 2021
leggi tutto
Vado a vivere in un faro!
16 Febbraio 2021
leggi tutto
Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
13 Febbraio 2021
leggi tutto
Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
09 Febbraio 2021
leggi tutto
HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
03 Febbraio 2021
leggi tutto
Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
29 Gennaio 2021
leggi tutto
Isola in Irlanda cerca custodi: l'occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
25 Gennaio 2021
leggi tutto
Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l'innovativa di Turbine Light
21 Gennaio 2021
leggi tutto
Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che "fa il pieno" in cinque minuti
20 Gennaio 2021
leggi tutto
Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
15 Gennaio 2021
leggi tutto
Path, l'universo sotterraneo di Toronto
13 Gennaio 2021
leggi tutto
Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
11 Gennaio 2021
leggi tutto
Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
05 Gennaio 2021
leggi tutto
Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l'ambiente si incontrano
24 Dicembre 2020
leggi tutto
Locherber Milano e l'arte della profumazione di ambiente
23 Dicembre 2020
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Cookie Informativa

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Accetta Scopri di piu
close
Condividi il nostro articolo sui social