Zoologia
01 Febbraio 2020

La California primeggia: entro il 2023 un ponte ad uso esclusivo degli animali selvatici

Negli ultimi anni e in modo particolare in alcune stagioni, è diventato sempre più facile imbattersi in animali selvatici sia durante una semplice passeggiata in montagna, ma sopratutto lungo un viaggio in macchina causando importanti disagi. Questi improvvisi incontri hanno assunto in tutto il mondo dimensioni sempre più rilevanti, fino in alcuni casi, a ridurre l’habitat mettendo a rischio numerose specie proprio a causa dell’aumento degli incidenti.

Dall’Olanda, all’Italia, molte sono state le installazioni e le attività svolte per sensibilizzare i conducenti al fine di ridurre gli incidenti, ma il primo impegno americano per contrastare questo problema e tutelare definitivamente la fauna selvatica sopratutto quella in via di estinzione, arriva dalla California dove, il traffico non è un incubo solo per gli esseri umani ma anche per gli animali rari come i puma che, costretti ad oltrepassare le infinite autostrade rischiano la vita ogni giorno.

www.thearchitechtsnewspaper.com

Per questo motivo molti ambientalisti, appoggiati dalla National Wildlife Federation, in collaborazione con il Santa Monica Mountains Fund hanno creato la campagna “save la cougars” che punta a costruire entro il 2023 una struttura per permettere alla fauna selvatica di attraversare una delle strade più trafficate della California attraverso un ponte.

L’infrastruttura avrà l’obiettivo di ricongiungere il preziosissimo ecosistema con un ponte dedicato esclusivamente agli animali, partendo dalla trafficatissima autostrada a 10 corsie U.S. 101, al Liberty Canyon, :il “Liberty Canyon Wildlife Crossing”.

www.castelli-news.com

Il ponte, sorgerà a 61 metri di altezza con una larghezza di 50 metri, per un costo totale di circa 87 milioni di dollari. Sarà inoltre, progettato con un’estensione per poter transitare sopra la vicina Agoura Road, consentendo un’ulteriore passaggio comodo e sicuro per koyote, puma, ed altre creature selvagge.

Il “Liberty Canyon Wildlife Crossing” oltre essere rigorosamente vietato alle macchine avrà un’immensa piantagione di diverso tipo di fauna in modo da restituire un’immagine più naturale e confortevole per lo spostamento degli animali.

A rendere ancora più speciale questo particolare progetto sono sicuramente i fondi utilizzati per la costruzione di questo caratteristico ponte che provengano per l’80% da investimenti privati rendendo questo ponte un progetto non solo utile per l’ecosistema, ma davvero unico e speciale con un testimonial d’eccezione: Brad Pitt.

Archivi
calendar
Ultimi articoli
Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
20 Febbraio 2020
leggi tutto
Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d'ufficio
19 Febbraio 2020
leggi tutto
“Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
16 Febbraio 2020
leggi tutto
Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d'impresa
14 Febbraio 2020
leggi tutto
Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
13 Febbraio 2020
leggi tutto
Bhutan: l'incredibile fascino del Paese più felice del mondo
13 Febbraio 2020
leggi tutto
Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
11 Febbraio 2020
leggi tutto
Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
10 Febbraio 2020
leggi tutto
Parco giochi per anziani: l'incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
09 Febbraio 2020
leggi tutto
Il dipinto ritrovato: torna a casa il “ritratto di signora” di Klimt
08 Febbraio 2020
leggi tutto
Regno Unito: dal 2035 vietata la vendita di auto diesel e benzina
07 Febbraio 2020
leggi tutto
I cani al lavoro con il padrone, Unicredit ed il successo del pet-friendly
06 Febbraio 2020
leggi tutto
Dall'Italia pronto un test europeo per la diagnosi del Coronavirus
05 Febbraio 2020
leggi tutto
Due mari che si abbracciano, ma che mai si uniscono, le sorprese della natura
04 Febbraio 2020
leggi tutto
Lego Braille Bricks: la prima serie di mattoncini Lego per bambini non vedenti
03 Febbraio 2020
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Cookie Informativa

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Accetta Scopri di piu
close
Condividi il nostro articolo sui social