Green
08 Maggio 2020

La città del futuro sarà in legno, l’idea per salvare l’ambiente

Dopo una lunga era dominata dal cemento e dall’acciaio, pensare ad un’intera città in cui il legno torni ad essere il protagonista è un sogno che sta diventando realtà per molti architetti che sposano appieno l’idea della sostenibilità.

Sebbene sia antico e conosciuto fin dagli inizi dell’umanità il legno infatti, potrebbe diventare presto il materiale edile del XXI secolo grazie alla sua capacità di unire innovazione e tradizione da una parte, ma anche resistenza ed efficienza energetica dall’altra.

L’architetto Micheal Green, uno dei più noti fautori del legno massiccio che, da anni progetta diversi tipi di edifici in legno pluri – premiati, intende nei prossimi anni creare un modo di vivere nuovo e più sano.

In un’ottica molto green, l’architetto, invita le persone a dimezzare l’utilizzo dell’acciaio e del calcestruzzo, che da sole producono l’8% delle emissioni di Co2 globali, sostituendoli con il legno, materiale capace di assorbire grandi quantità di anidride carbonica.

La sua idea è iniziare a costruire intere città con un modello di produzione che garantiscano anche una crescita controbilanciata di foreste, utilizzando quindi alberi abbattuti attraverso una selvicoltura sostenibile.

L’idea di Michael come quella di molti altri architetti sostenitori del sistema, è quella di utilizzare dei pannelli pre -lavorati di circa 20 metri ed un sistema ad hoc per assemblarli in altezza creando dei grattacieli.

L’architetto sottolinea poi, come una costruzione in legno porti ad avere notevoli qualità sia durante l’esecuzione che successivamente. Infatti, i materiali consentono non solo una maggiore facilità di trasporto ma anche una consistente diminuzione del rumore durante la realizzazione dei lavori grazie alla mancanza dell’acciaio.

L’idea di Micheal Green quindi, non è solo sostituire un vecchio procedimento invasivo con uno tutto nuovo attraverso un significativo sviluppo tecnologico, ma è anche quello di creare città con grattacieli in legno alti fino a 100 metri che porteranno un modo nuovo di vedere, respirare e vivere la vita metropolitana.

Archivi
calendar
Ultimi articoli
Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
22 Maggio 2020
leggi tutto
La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il "nemico", la cimice asiatica
21 Maggio 2020
leggi tutto
Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
20 Maggio 2020
leggi tutto
Arriva il caldo: è tempo di bevande e cibi detox in vista dell'estate
19 Maggio 2020
leggi tutto
Bonus vacanze 2020: i dettagli del bonus fino a 500 euro da spendere per le ferie italiane
18 Maggio 2020
leggi tutto
Ristrutturare casa a costo zero: Detrazioni fino al 110% grazie al nuovo Ecobonus
15 Maggio 2020
leggi tutto
Cena in serra: da Amsterdam la soluzione originale, romantica e perfetta per cenare in sicurezza
14 Maggio 2020
leggi tutto
Da un liceo Trentino la tessera in legno, costruita con alberi abbattuti da Vaia
12 Maggio 2020
leggi tutto
Spot, il cane - robot che fa rispettare il distanziamento sociale
11 Maggio 2020
leggi tutto
La città del futuro sarà in legno, l’idea per salvare l’ambiente
08 Maggio 2020
leggi tutto
Anche in Italia l’hotel al sapore di cioccolato
07 Maggio 2020
leggi tutto
Ecco alcune interessanti varianti per il pane fatto in casa!
06 Maggio 2020
leggi tutto
Estate 2020 in spiaggia con cupole di Bambù: l’idea di un team di architetti romani
05 Maggio 2020
leggi tutto
Anche in Italia la possibilità di pernottare in igloo con il Rifugio Bella Vista
04 Maggio 2020
leggi tutto
Motel K: quando un hotel diventa un’esperienza da regalarsi
03 Maggio 2020
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Cookie Informativa

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Accetta Scopri di piu
close
Condividi il nostro articolo sui social