Estero
12 Giugno 2020

Miniera di sale di Wieliczka: la cattedrale di sale sotterranea della Polonia

Un piccolo angolo di meraviglia sottoterra, in Polonia, è senza dubbio la Miniera di Sale di Wieliczka.

Scavata nel XIII secolo, questa spettacolare miniera è stata inserita nella prima lista dei Patrimoni dell’Umanità redatta dall’UNESCO nel 1978. La struttura raggiunge una profondità di 327 metri e presenta innumerevoli gallerie e cunicoli per un’estensione totale di 287 km. Di questi, solo l’1%, ovvero circa 3,5km, sono disponibili per le visite turistiche. Lungo i percorsi, è possibile trovare gallerie e stanze che includono statue di figure storiche e religiose, tutte scolpite dai minatori direttamente nel sale. Anche i cristalli dei meravigliosi candelieri sono stati forgiati nel sale.

La miniera presenta anche stanze decorate, cappelle e laghi sotterranei, e la mostra la storia della miniera. Non c’è quindi da stupirsi se circa 800.000 persone accorrono ogni anno da ogni parte del globo per visitare questo peculiare sito.

Fino al 2007, questa Miniera è stata attiva nella produzione di sale da cucina e, nel 2013, le è stato aggregato anche il vicino sito della Miniera di sale di Bochnia per quanto riguarda la lista dei patrimoni dell’umanità redatta dall’UNESCO. Durante la seconda guerra mondiale, invece, la miniera fu utilizzata dalle truppe di occupazione tedesche per impianti di produzione bellici. Attualmente, questo sito è considerato uno dei luoghi storici più interessanti della Polonia.

Il punto di incontro per chi vuole iniziare la visita guidata della Miniera di Sale seguendo il Percorso Minatorio è Pozzo Regis. La visita ha inizio ad orari prestabiliti e disponibili sul sito web della Miniera. Una volta deciso l’orario, bisogna recarsi a Pozzo Regis almeno 15 minuti prima dell’inizio della visita per poter assistere alla spiegazione del comportamento da osservare in Miniera, ritirare la tuta e l’attrezzatura da minatore.

Prima di iniziare la visita, tutti i turisti si sottopongono a un breve addestramento riguardante la sicurezza e l’uso delle attrezzature ricevute: una lampada, un elmetto e un assorbitore di monossido di carbonio. I partecipanti si iscrivono al registro e firmano una dichiarazione sull’addestramento ricevuto. Il sentiero conduce attraverso scavi situati al di fuori dell’area della miniera accessibile durante la visita standard. I turisti sono pregati di indossare scarpe comode e impermeabili, oltre che ad un abbigliamento idoneo alle condizioni lungo il percorso dato che la temperatura nel sottosuolo varia tra i 14°C e i 18°C. Nel punto di raduno verrà inoltre fornita a ogni partecipante una tuta protettiva da indossare durante la visita. Inoltre, prima di accedere all’area della miniera si viene sottoposti alla misurazione della temperatura ed è obbligatorio l’uso di mascherine e di disinfettanti mani.

 

I partecipanti, muniti di equipaggiamento professionale e in tuta da lavoro, si muoveranno verso il sottosuolo della Miniera sotto lo sguardo vigile di un minatore-guida per acquisire i primi rudimenti del mestiere di minatore. Ad attendere questi turisti ci saranno veri compiti minerari, la cui esecuzione verrà valutata dal minatore-guida. I novelli minatori si misureranno con vari lavori, tra cui misurare la concentrazione di metano, annodare corde, imparare a servirsi correttamente della mappa e persino del badile. Alla fine della spedizione, tutti i turisti riceveranno un premio dal minatore-guida: il certificato che attesta l’acquisizione dei primi rudimenti nella professione del minatore.

In casi eccezionali è possibile che alcune delle camere facenti parte del Percorso Minerario possano essere escluse dalla visita.

Il punto di incontro per chi vuole seguire il Percorso Turistico, invece, è Pozzo Daniłowicz, da cui successivamente i turisti scendono nei sotterranei di sale. L’attesa è necessaria perché bisogna aspettare che si formi il gruppo in lingua polacca e l’inizio della visita dura al massimo un’ora dall’acquisto del biglietto. La visita in lingua straniera avviene solo a specifici orari consultabili sul sito web ufficiale della Miniera.

Lungo il percorso si affrontano circa 800 gradini di cui 380 all’inizio della visita. I turisti sono pregati di indossare scarpe comode e un abbigliamento idoneo alle condizioni lungo il percorso dato che la temperatura nel sottosuolo varia tra i 14°C e i 18°C.

Come per il Percorso Minerario, prima di accedere all’area della miniera si viene sottoposti alla misurazione della temperatura ed è obbligatorio l’uso di mascherine e di disinfettanti mani.

Archivi
calendar
Ultimi articoli
La Nasa lo conferma: sulla Luna c’è acqua ed è accessibile
29 Ottobre 2020
leggi tutto
A Trento è arrivato l'innovativo franchise di SkinMedic Beauty Clinic
28 Ottobre 2020
leggi tutto
Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
27 Ottobre 2020
leggi tutto
Dal camerino digitale alle chat "commessa": Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
22 Ottobre 2020
leggi tutto
Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea "Prada Re – Nylon" con plastica ricilata
21 Ottobre 2020
leggi tutto
Al MART di Rovereto è arrivata la mostra "Caravaggio. Il contemporaneo"
20 Ottobre 2020
leggi tutto
Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
19 Ottobre 2020
leggi tutto
Il periodo di quarantena all'estero diventa un'opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
15 Ottobre 2020
leggi tutto
A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
14 Ottobre 2020
leggi tutto
Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l'ufficio in hotel
13 Ottobre 2020
leggi tutto
Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l'autunno!
11 Ottobre 2020
leggi tutto
Botticelli va all'asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
09 Ottobre 2020
leggi tutto
Domus Aventino: a Roma un museo archeologico all’interno del nuovo condominio, da novembre aperto a tutti
07 Ottobre 2020
leggi tutto
Spostarsi con un taxi volante: dal 2023 inizia il progetto Volocopter 2X
06 Ottobre 2020
leggi tutto
Il potenziale terapeutico della natura: i benefici del cannabidiolo e dei trattamenti alternativi
01 Ottobre 2020
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Cookie Informativa

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Accetta Scopri di piu
close
Condividi il nostro articolo sui social