Abitare
11 Febbraio 2020

Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici

Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico.

Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri acustici, fino all’applicazione di pannelli decorativi fonoassorbenti che uniscono l’esigenza di limitare il rumore con il design. Soluzioni queste, che richiedono non solo del lavoro invasivo costringendo ad ulteriori opere murarie ma anche economicamente dispendiose.

Per riuscire a risolvere il problema dei rumori domestici abbattendo più possibile i costi, sempre più aziende hanno iniziato a produrre un arredamento in grado di assorbire il suono indesiderato: creando i sempre più desiderati mobili fonoassorbenti.

Un’alternativa economicamente molto vantaggiosa per risolvere il problema, perchè più economica e meno invasiva. Inoltre, l’applicazione di un mobile è molto versatile e utile anche negli ambienti rumorosi come gli uffici.

Molti degli arredamenti creati sono delle vere e proprie installazioni di design moderne, colorate e curate sia nei dettagli ma sopratutto nei materiali naturali utilizzati come la lana di roccia o la lana di vetro generalmente impiegati come isolanti termici.

Arredi su misura realizzati con pannelli rivestiti in tessuto da disporre a parete o al soffitto creando dei veri pannelli autoportanti, o eleganti librerie fonoassorbenti con mensole metalliche.

Ottime soluzioni che uniscono utilità e funzionalità, creando combinazioni perfette per ambienti domestici raffinati, eleganti ma anche per ambienti di lavoro professionali come open space e sale conferenze.

Archivi
calendar
Ultimi articoli
Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
20 Febbraio 2020
leggi tutto
Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d'ufficio
19 Febbraio 2020
leggi tutto
“Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
16 Febbraio 2020
leggi tutto
Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d'impresa
14 Febbraio 2020
leggi tutto
Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
13 Febbraio 2020
leggi tutto
Bhutan: l'incredibile fascino del Paese più felice del mondo
13 Febbraio 2020
leggi tutto
Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
11 Febbraio 2020
leggi tutto
Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
10 Febbraio 2020
leggi tutto
Parco giochi per anziani: l'incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
09 Febbraio 2020
leggi tutto
Il dipinto ritrovato: torna a casa il “ritratto di signora” di Klimt
08 Febbraio 2020
leggi tutto
Regno Unito: dal 2035 vietata la vendita di auto diesel e benzina
07 Febbraio 2020
leggi tutto
I cani al lavoro con il padrone, Unicredit ed il successo del pet-friendly
06 Febbraio 2020
leggi tutto
Dall'Italia pronto un test europeo per la diagnosi del Coronavirus
05 Febbraio 2020
leggi tutto
Due mari che si abbracciano, ma che mai si uniscono, le sorprese della natura
04 Febbraio 2020
leggi tutto
Lego Braille Bricks: la prima serie di mattoncini Lego per bambini non vedenti
03 Febbraio 2020
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Cookie Informativa

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Accetta Scopri di piu
close
Condividi il nostro articolo sui social