Lifestyle
13 Ottobre 2020

Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel

Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari.

Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato pensato DayBreakHotels, una start up romana nata nel 2014 che propone di trasferire l’ufficio in lussuose camere d’albergo.

In particolare, dalla fine del lockdown la startup ha trasformato le camere di molti hotel in ambienti di lavoro temporanei con una crescita della clientela business del 300%, dato confermato dall’aumento del numero di strutture ricettive che vogliono affiliarsi. Ad ora in Italia sono più di 2mila.

Il modello pensato da DayBreakHotel prevede di mettere a disposizione gli spazi e i servizi solitamente adibiti al pernottamento di clienti, ai professionisti, con tutti i servizi che queste strutture hanno da offrire: dalle Spa con piscina, al ristorante fino alla palestra.

L’idea ha saputo coinvolgere collaboratori, freelance e dipendenti di diverse società. Tra i servizi, prenotabili e gestibili in una sezione dedicata del sito di Day Break Hotel, spiccano tra i più prenotati dagli utenti, la meeting room con connessione wifi a banda larga e il business lunch servito in camera o giardino.

La necessità di cambiare e trovare una risposta all’improvviso crollo del turismo convergendo con le nuove esigenze della società e degli smart worker, ha fiorito un servizio dedicato per rendere più facile sia ad aziende che a professionisti prenotare stanze e servizi dedicati direttamente dal network. I costi di un giorno lavorativo nelle camere e negli appartamenti per lo smart working partono da 49 euro, mentre per una settimana lavorativa di cinque giorni ne servono almeno 199 euro.

Creare le giuste soluzioni per lo smart working è stata un’evoluzione naturale per la nuova startup, che rende disponibili anche di giorno stanze e servizi di lusso in 16 Paesi del mondo. L’albergo diventa quindi un’ottima soluzione a prezzi accessibili, sicura e in grado di rispondere completamente ai bisogni dello smart worker.

Archivi
calendar
Ultimi articoli
Il mini portafoglio sottile, leggero e intelligente
05 Dicembre 2022
leggi tutto
Come fare il marzapane: ingredienti e preparazione
15 Novembre 2022
leggi tutto
“Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
25 Ottobre 2022
leggi tutto
Abilità e passione per l’illuminazione, dal 1963 piccole opere d’arte artigianali con Zanella Arredamenti 
30 Settembre 2022
leggi tutto
QuadriUnici - Un progetto neuronale di arte digitale
26 Settembre 2022
leggi tutto
Linea vita: cos’è e quando è obbligatoria
09 Settembre 2022
leggi tutto
Puoi cucinare con canapa o CBD?
24 Agosto 2022
leggi tutto
Weekend a Bergamo, qualche consiglio per divertirsi 
23 Agosto 2022
leggi tutto
Chalet Pinocchio, dove sentirsi sempre a casa
20 Agosto 2022
leggi tutto
Cantina Sociale di Avio e il suo vino, un viaggio nei sapori del Trentino
08 Agosto 2022
leggi tutto
Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d'Italia
25 Luglio 2022
leggi tutto
Upstream, un salmone unico nel suo genere
15 Luglio 2022
leggi tutto
Bolsieri: lo stile italiano delle borse in pelle da donna
06 Luglio 2022
leggi tutto
Resort Valle dell’Erica: l'angolo di paradiso ideale per tutta la famiglia
24 Giugno 2022
leggi tutto
Benessere e relax nel cuore della Maremma toscana
18 Giugno 2022
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Per info o per pubblicare i tuoi guest post scrivici:

Unico e Bello Magazine - Zalcom.it
P.I. 0 1 8 0 3 6 6 0 2 2 2 - Informativa Privacy - © 2021. All Rights Reserved.


E’ stata fatta un’accurata selezione dei testi e delle immagini scelte tra quelle gratuite o di pubblico dominio, ad ogni modo la redazione si impegna a rimuovere contenuti che violino il copyright altrui

close
Condividi il nostro articolo sui social