Italia
01 Settembre 2020

Arriva l’autunno: alla scoperte delle Langhe e dei paesaggi infuocati

L’estate sta finendo, le temperature iniziano ad abbassarsi e le foglie iniziano a tingersi di oro, arancio e rosso: è arrivata la stagione dei weekend improvvisati, delle mattinate tra nebbia e colline e di tramonti infuocati.

Tra le mete più consigliate e classiche della stagione, spicca sicuramente il Piemonte: incoronato dalla classifica “Best in travel” di Lonely Planet 2019 come la regione più bella del mondo, questa zona italiana può facilmente raggiungere subito la prima posizione nelle località da visitare in questo strano e complicato autunno 2020.

Una delle mete da non perdere quando finisce l’estate, infatti, sono sicuramente le Langhe, o la “Langa” in piemontese.

Si tratta di un esteso sistema collinare situato tra Cuneo e Asti, confinante con Roero e Monferrato, e definito dai fiumi Tanaro, Belbo, Bormida di Millesimo e Bormida di Spigno.
Questo territorio incorniciato dalle Alpi è incluso nella lista dei beni del Patrimonio dell’Umanità e si divide in tre aree:

  • Bassa Langa, zona di vini e tartufi
  • Alta Langa, zona di nocciole e formaggi
  • Langa Astigiana, a sud di Asti nota soprattutto per i vini

Castelli medievali, gastronomia eccelsa, passeggiate tra i vigneti nel dorato sole del tramonto sono solo alcune delle attrazioni principali della Langa. D’autunno, con le foglie che iniziano a tingersi d’oro, lo spettacolo che queste colline regalano lascia senza parole e senza fiato.

L’alternarsi di lunghe file di vigneti della Bassa Langa ai paesi situati in cima alle colline nell’Alta Langa creano uno spettacolo davvero incredibile.

Tra colline, paesi, antichi borghi, enoteche e grandi tradizioni, la Langa è sicuramente il luogo adatto per tutti gli amanti della natura, della gastronomia e dell’arte.

Tra le curiosità più diffuse in questo 2020 c’è la caccia alle panchine colorate e giganti: “S’i t’è dabsogn ed tirè un po’ el fia set-te sì ensima e it sentirè torna masna” (=Se hai bisogno di tirare il fiato, siediti qui sopra e ti sembrerà di tornare bambino).

Il Big Bench Community Project, un progetto no profit pensato per sostenere il territorio, è nato appunto dall’idea delle panchine giganti di Chris Bangle e divenute simbolo dell’Alta Langa. Il BBCP è un simpatico progetto per andare a caccia di nuovi scorci su un terreno accessibile al pubblico. L’idea è quella di rispettare lo spirito social con cui era nata la prima panchina nel lontano 2010: ovvero, non un’installazione privata, ma la parte di un’esperienza collettiva che tutti possono condividere e sperimentare venendo in queste meravigliose zone. In sostanza, è una divertente caccia al tesoro con tanto di passaporto da timbrare ad ogni nuova panchina. Al momento, ne esistono oltre 100 in tutta Italia e oltre 80 nel solo Piemonte.

Se si vuole iniziare questo particolare tour delle Langhe, è consigliato partire da Monforte d’Alba e di informarsi bene sul sito di Big Bench Community Project dato che la mappa delle panchine giganti delle Langhe è in continuo aggiornamento.

Ad affiancare le panchine giganti e colorate, da qualche tempo, tra le vigne hanno iniziato a diffondersi anche le matite colorate, anch’esse di grandi dimensioni. L’idea, come per quanto riguarda le panchine, è quella di promuovere il territorio, attirando turisti e curiosi a caccia di novità. La Vigna dei Pastelli situata a Coazzolo, permette di rilassarsi camminando tra le vigne e tra i colori, con la possibilità di assaggiare anche il buon Moscato proveniente proprio da quei filari.

Se si preferisce invece un “tour” più classico, è possibile staccare la spina tra le tantissime spa, resort e ristoranti presenti in tutto il territorio. In Langa, infatti, è possibile trovare strutture adatte ad ogni tasca.
Tra i numerosi borghi della zona spiccano i paesi Alba, Barolo, la Morra, Neive, Novello e Cherasco. Nel vicino Roero, invece, è da non perdere la zona di Bra. Ogni luogo merita di essere visto almeno una volta nella vita. E, dato che uscire dall’Italia e dall’Europa non è particolarmente consigliato, forse in questo 2020 si può approfittare della situazione per ammirare l’incanto della nostra bella Italia.

Archivi
calendar
Ultimi articoli
Upstream, un salmone unico nel suo genere
15 Luglio 2022
leggi tutto
Bolsieri: lo stile italiano delle borse in pelle da donna
06 Luglio 2022
leggi tutto
Resort Valle dell’Erica: l'angolo di paradiso ideale per tutta la famiglia
24 Giugno 2022
leggi tutto
Benessere e relax nel cuore della Maremma toscana
18 Giugno 2022
leggi tutto
I borghi più caratteristici del Trentino
12 Giugno 2022
leggi tutto
Pranzare con vista sul lago di Garda
06 Giugno 2022
leggi tutto
Roma città aperta, anche per chi cerca lavoro come commessa
31 Maggio 2022
leggi tutto
Integratori, è boom in Italia: ecco come acquistarli online
25 Maggio 2022
leggi tutto
L’ormone del sonno: migliorare la melatonina per dormire meglio
20 Maggio 2022
leggi tutto
Tre località di mare tra le più belle in Italia
16 Maggio 2022
leggi tutto
Sassicaia, un vino da Oscar
03 Maggio 2022
leggi tutto
Noleggio a lungo termine: la soluzione giusta per apprezzare i vantaggi delle auto elettriche
01 Maggio 2022
leggi tutto
Pasti sostitutivi, cosa sono e come funzionano: tutte le specifiche
28 Aprile 2022
leggi tutto
Portare la barba: i tre tagli più trendy del 2022
21 Aprile 2022
leggi tutto
Camper: i modelli più raffinati per una vacanza da sogno
14 Aprile 2022
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Per info o per pubblicare i tuoi guest post scrivici:

Unico e Bello Magazine - Zalcom.it
P.I. 0 1 8 0 3 6 6 0 2 2 2 - Informativa Privacy - © 2021. All Rights Reserved.


E’ stata fatta un’accurata selezione dei testi e delle immagini scelte tra quelle gratuite o di pubblico dominio, ad ogni modo la redazione si impegna a rimuovere contenuti che violino il copyright altrui

close
Condividi il nostro articolo sui social