Biologia
21 Maggio 2020

La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica

Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi.

A seguito del parere favorevole del Ministero delle Politiche Agricole e del Ministero della Salute, la Conferenza Stato Regioni – Provincie Autonome ha approvato il Decreto del Ministero dell’Ambiente, che finalmente approva la soluzione per debellare la voracissima cimice, responsabile dei pesanti danni denunciati dai coltivatori in questi anni.

L’atteso decreto permette infatti, di entrare concretamente in azione attraverso la scienza rendendo finalmente possibili interventi di lotta biologica con l’introduzione in natura del nemico naturale della specie aliena: la vespa Samurai ( Trissolcus japonicus)

La vespa, originaria dell’Asia e assolutamente innocua per l’uomo, nonostante le sue ridottissime dimensioni di appena 2 millimetri,  riesce a contrastare in maniera efficacie l’avanzata della cimice grazie alla capacità di diminuire il potenziale biotico del parassita minaccioso sopratutto per le produzioni frutticole.

Nel 2020 sono previste due tornate di lanci: una a metà giugno l’altra a metà luglio, esattamente durante il picco della deposizione di uova della cimice asiatica. I lanci di giugno avverranno in 300 aree accuratamente selezionate, tra cui nelle Regioni del Trentino e del Veneto, in modo da garantire la massima diffusione ed il ripopolamento della stessa.

In Trentino, i lanci verranno eseguiti in 20 differenti siti individuati e attentamente seguiti dal gruppo di lavoro della Fondazione Edmund Mach in collaborazione con il Centro Alimenti Ambiente.

In particolare, a giugno saranno lanciate in ambienti semi naturali caratterizzati dalla presenza di colture agrarie e ai margini boschivi, 100 femmine di Vespa Samurai,  in grado poi di riprodursi e diventare quindi, un perfetto alleato degli agricoltori nella lotta contro la cimice marmorata. Questo minuscolo insetto, da solo, potrebbe diventare la soluzione definitiva ad un problema che ha causato milioni di perdite all’intero settore agricolo italiano.

Archivi
calendar
Ultimi articoli
Upstream, un salmone unico nel suo genere
15 Luglio 2022
leggi tutto
Bolsieri: lo stile italiano delle borse in pelle da donna
06 Luglio 2022
leggi tutto
Resort Valle dell’Erica: l'angolo di paradiso ideale per tutta la famiglia
24 Giugno 2022
leggi tutto
Benessere e relax nel cuore della Maremma toscana
18 Giugno 2022
leggi tutto
I borghi più caratteristici del Trentino
12 Giugno 2022
leggi tutto
Pranzare con vista sul lago di Garda
06 Giugno 2022
leggi tutto
Roma città aperta, anche per chi cerca lavoro come commessa
31 Maggio 2022
leggi tutto
Integratori, è boom in Italia: ecco come acquistarli online
25 Maggio 2022
leggi tutto
L’ormone del sonno: migliorare la melatonina per dormire meglio
20 Maggio 2022
leggi tutto
Tre località di mare tra le più belle in Italia
16 Maggio 2022
leggi tutto
Sassicaia, un vino da Oscar
03 Maggio 2022
leggi tutto
Noleggio a lungo termine: la soluzione giusta per apprezzare i vantaggi delle auto elettriche
01 Maggio 2022
leggi tutto
Pasti sostitutivi, cosa sono e come funzionano: tutte le specifiche
28 Aprile 2022
leggi tutto
Portare la barba: i tre tagli più trendy del 2022
21 Aprile 2022
leggi tutto
Camper: i modelli più raffinati per una vacanza da sogno
14 Aprile 2022
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Per info o per pubblicare i tuoi guest post scrivici:

Unico e Bello Magazine - Zalcom.it
P.I. 0 1 8 0 3 6 6 0 2 2 2 - Informativa Privacy - © 2021. All Rights Reserved.


E’ stata fatta un’accurata selezione dei testi e delle immagini scelte tra quelle gratuite o di pubblico dominio, ad ogni modo la redazione si impegna a rimuovere contenuti che violino il copyright altrui

close
Condividi il nostro articolo sui social