Tecnologia
21 Dicembre 2019

Baciarsi durante una videochiamata può diventare realtà grazie a Kissinger

Fino a poco tempo fa le relazioni a distanza sembravano essere storie assolutamente impossibili.
Al contrario, ad oggi sembrano essersi trasformate in un vero e proprio fenomeno che riguarda milioni di persone che, per esigenza lavorativa o per scelta vivono lontani. Tale fenomeno è nato e cresciuto parallelamente allo sviluppo dell’attuale tecnologia in particolare dei social network dedicati e videochat che permettono di conoscere persone e condividere emozioni e pensieri intimi.

Relazioni a distanza che, nonostante tutto portano inevitabilmente ad un immenso blocco dal punto di vista fisico, non completamente risolto dalle tanto amate emoji. Ostacolo sofferto sia dalle coppie innamorate ma anche da un madre che sente la mancanza di un figlio o semplicemente di un amico lontano.

Per questo c’è chi ha cavalcato l’onda lunga dell’aumento delle relazioni a distanza inventando un modo per avvicinarsi ancora di più alla persona amata. Da oggi diventa infatti, possibile trasmettere un vero bacio al proprio partner attraverso un’applicazione nata in Inghilterra: Kissinger.

Si tratta di un materassino in silicone con alcuni sensori integrati, ma sopratutto con l’incredibile capacità di trasformare un bacio in realtà durante una videochiamata. Lo scambio di baci può avvenire con le più comuni delle applicazioni, come Whastapp o Facetime applicando il materassino al  telefono. Il particolare progetto utilizza un sistema basato sul riconoscimento degli oggetti attraverso il tatto e prova a restituire il tocco delle labbra attraverso la vibrazione del cellulare.

La sensazione del bacio potrebbe non essere troppo reale ma, per i numerosi protagonisti e gli amanti delle storie a distanza potrebbe essere una svolta decisiva. Nonostante l’alta tecnologia, Kissinger rappresenta a tutti gli effetti l’ennesimo passo avanti verso una società in cui qualsiasi tipo di rapporto sarà sempre più virtuale.

Archivi
calendar
Ultimi articoli
“Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
16 Febbraio 2020
leggi tutto
Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d'impresa
14 Febbraio 2020
leggi tutto
Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
13 Febbraio 2020
leggi tutto
Bhutan: l'incredibile fascino del Paese più felice del mondo
13 Febbraio 2020
leggi tutto
Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
11 Febbraio 2020
leggi tutto
Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
10 Febbraio 2020
leggi tutto
Parco giochi per anziani: l'incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
09 Febbraio 2020
leggi tutto
Il dipinto ritrovato: torna a casa il “ritratto di signora” di Klimt
08 Febbraio 2020
leggi tutto
Regno Unito: dal 2035 vietata la vendita di auto diesel e benzina
07 Febbraio 2020
leggi tutto
I cani al lavoro con il padrone, Unicredit ed il successo del pet-friendly
06 Febbraio 2020
leggi tutto
Dall'Italia pronto un test europeo per la diagnosi del Coronavirus
05 Febbraio 2020
leggi tutto
Due mari che si abbracciano, ma che mai si uniscono, le sorprese della natura
04 Febbraio 2020
leggi tutto
Lego Braille Bricks: la prima serie di mattoncini Lego per bambini non vedenti
03 Febbraio 2020
leggi tutto
Cosa c’è di meglio di una buona tazza di the caldo?
02 Febbraio 2020
leggi tutto
Giardino verticale, un toccasana per la salute ed il benessere in casa
01 Febbraio 2020
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Cookie Informativa

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Accetta Scopri di piu
close
Condividi il nostro articolo sui social