Moda
24 Gennaio 2020

Canapa, ortica, bamboo e fibra di banano: gli ingredienti per un abito da sposa natural chic

Moltissime prove, lunghe riflessioni e complessi brainstorming con le amiche in camerino: l’abito del grande “sì”, è per la sposa una delle scelte più cruciali e delicate durante tutta l’organizzazione del matrimonio rendendolo anche uno dei momenti più emozionanti e commuoventi.

Sapendo che, la ricerca della novità diventa estremamente compatibile con l’eleganza, l’elenco dei modelli di abiti attualmente in commercio è estremamente lunga, stravagante e sempre in costante aggiornamento dividendo molte volte il gusto del pubblico femminile. Ogni anno vengono infatti, proposti colori non convenzionali, eccentriche forme e diversi tipi di tessuti per rendere la sposa l’indiscussa ed unica protagonista.

www.wedding-bio.com

Proprio per questo, la consapevolezza ecologica che già da qualche anno ha influenzato l’ambito della moda tessile attraverso i“ tessuti green” si è allargata colpendo anche il settore il cui vestito richiede più riflessioni in assoluto: l’abito da sposa, creando per il grande giorno un abito completamente “green” e compatibile con l’ambiente.

In questo caso non si tratta semplicemente di una scelta di colori o di stili ma sopratutto di materiali, toccando e sensibilizzando l”etica morale delle singole spose. Una novità esclusiva lanciata da “ Sposaitalia Collezioni”, un evento che ogni anno espone a Milano le esculsive tendenze sui tanto amati vestiti bianchi.

www.greenplanetnews.it

Gli stilisti protagonisti hanno infatti, pensato e creato delle linee di abiti interamente dedicati alle spose che hanno a cuore il tema della sostenibilità con tessuti naturali provenienti da piante di canapa, ortica, bamboo e fibra di banana.

Materiali che, arrivano da coltivazioni biologiche e provenienti dal mercato equo e solidale realizzati rispettando le norme etiche e senza sfruttamenti, per una maggiore naturalezza e una semplicità mai scontata con tendenze ad un mood natural cich.

Una soluzione 100% naturale, sostenibile a cui non manca la tradizione e classicità di un vestito da sposa: dal tulle alla georgette fino allo chiffon tutti completamente riciclabili.Creazioni scenografiche per un matrimonio ed una sposa di classe, elegante, esclusiva e sopratutto garantita da certificazioni di rilievo come il Global Recycled Stadard.

Archivi
calendar
Ultimi articoli
Upstream, un salmone unico nel suo genere
15 Luglio 2022
leggi tutto
Bolsieri: lo stile italiano delle borse in pelle da donna
06 Luglio 2022
leggi tutto
Resort Valle dell’Erica: l'angolo di paradiso ideale per tutta la famiglia
24 Giugno 2022
leggi tutto
Benessere e relax nel cuore della Maremma toscana
18 Giugno 2022
leggi tutto
I borghi più caratteristici del Trentino
12 Giugno 2022
leggi tutto
Pranzare con vista sul lago di Garda
06 Giugno 2022
leggi tutto
Roma città aperta, anche per chi cerca lavoro come commessa
31 Maggio 2022
leggi tutto
Integratori, è boom in Italia: ecco come acquistarli online
25 Maggio 2022
leggi tutto
L’ormone del sonno: migliorare la melatonina per dormire meglio
20 Maggio 2022
leggi tutto
Tre località di mare tra le più belle in Italia
16 Maggio 2022
leggi tutto
Sassicaia, un vino da Oscar
03 Maggio 2022
leggi tutto
Noleggio a lungo termine: la soluzione giusta per apprezzare i vantaggi delle auto elettriche
01 Maggio 2022
leggi tutto
Pasti sostitutivi, cosa sono e come funzionano: tutte le specifiche
28 Aprile 2022
leggi tutto
Portare la barba: i tre tagli più trendy del 2022
21 Aprile 2022
leggi tutto
Camper: i modelli più raffinati per una vacanza da sogno
14 Aprile 2022
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Per info o per pubblicare i tuoi guest post scrivici:

Unico e Bello Magazine - Zalcom.it
P.I. 0 1 8 0 3 6 6 0 2 2 2 - Informativa Privacy - © 2021. All Rights Reserved.


E’ stata fatta un’accurata selezione dei testi e delle immagini scelte tra quelle gratuite o di pubblico dominio, ad ogni modo la redazione si impegna a rimuovere contenuti che violino il copyright altrui

close
Condividi il nostro articolo sui social