Mare Estero
25 Gennaio 2020

In Croazia le onde del mare diventano delle musiciste

In Croazia è possibile ammirare il mare, lasciarsi cullare dalle onde e dalla loro inconfondibile melodia… con in sottofondo la musica di un organo marino. 

La notte di Zara non è mai stata più incantevole: progettato nel 2005 da Nikola Bašić, il Morske Orgulje è una preziosa aggiunta alla bella città della Croazia.

L’architetto, infatti, ha ideato questo organo in alcuni scalini sul mare, posizionate parallelamente alla riva e a livello della bassa marea. Qui, sono le onde a creare costantemente una melodia sempre diversa in base alla loro intensità.

Questo organo marino è composto da 35 canne di varia dimensione e posizione. Queste funzionano tramite l’accelerazione dell’aria spinta dalle onde all’interno delle canne. Grazie al moto ondoso dell’acqua marina, queste canne producono suoni sempre diversi e organizzati secondo sette accordi e cinque tonalità. Il suono, esce poi da delle aperture presenti sulla struttura situata lungo la banchina del porto di Zara.

L’eccezionale strumento che permette al mare di creare la propria musica, è unico nel suo genere ed ha vinto numerosi riconoscimenti tra cui: il Premio Bernardo Bernardi nel 2005; il Premio D!BEST nel 2006, il Premio nazionale costruttori CEMEX Hrvatska nel 2006; il Premio Europeo dello Spazio Pubblico Urbano nel 2006 ed il Cemex premio internazionale costruttori nel 2006.

Ora, nel 2020, il Morske Orgulje è un vero e proprio punto punto di ritrovo per turisti e abitanti stessi: un luogo dove è possibile ammirare lo splendore del mare ascoltando ogni volta una melodia diversa creata proprio dalle onde e dalla loro costante energia.

video

Archivi
calendar
Ultimi articoli
Apple avanza ancora: la prossima generazione di iPhone potrebbe avere lenti a periscopio integrate fino a 10 x
02 Dicembre 2020
leggi tutto
L’energia del futuro contenuta in piccole gocce: Scoperte "micro fabbriche" di idrogeno verde
30 Novembre 2020
leggi tutto
Ecoquartieri con raccolta di acqua piovana: esempio di soluzione sostenibile per convivere con l’imprevedibilità della natura
27 Novembre 2020
leggi tutto
Bagno nel vin brulè con percorso benessere alle spezie: la calda e rilassante soluzione per la stagione invernale
25 Novembre 2020
leggi tutto
Dalle centrali solari, al recente parco eolico: Sudafrica sempre più green e sostenibile
23 Novembre 2020
leggi tutto
L’hotel di ghiaccio più grande del mondo, Ice Hotel e il fascino temporaneo dell’arte ghiacciata
20 Novembre 2020
leggi tutto
Hyperloop, viaggiare a 1.000 Km/h: il primo test per il treno supersonico
17 Novembre 2020
leggi tutto
L’anima del Metallo. Luce e calore in un design d’autore
16 Novembre 2020
leggi tutto
Nasce il Giardino dei Sensi, il percorso sensoriale per scoprire profumi, sapori e rumori della natura
12 Novembre 2020
leggi tutto
Tesla lancia sul mercato una tequila di lusso: l’ultima folle idea di Elon Musk
11 Novembre 2020
leggi tutto
Sostenibilità metropolitana, Taipei offre il grattacielo ruotante e autosufficiente: appartamenti disponibili a 30 milioni di dollari
10 Novembre 2020
leggi tutto
Amazon mette in vetrina i big del lusso: arriva la nuova piattaforma "Luxury Store"
09 Novembre 2020
leggi tutto
Biologico, settore in continua crescita: nasce il progetto sostenibile “Distretto Bio Sardegna”
05 Novembre 2020
leggi tutto
Yoga sul terrazzo panoramico del 100 esimo piano: un’ora per sollevarsi dai problemi terreni
03 Novembre 2020
leggi tutto
L’eleganza italiana incontra la versatilità con la prima cravatta – mascherina
02 Novembre 2020
leggi tutto
mail instagram facebook youtube
Cookie Informativa

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

Accetta Scopri di piu
close
Condividi il nostro articolo sui social